gioielli_sposa_roma

I gioielli per la sposa

Il primo pensiero per ogni donna che convolerà a nozze è indossare il vestito da sposa dei suoi sogni, che la renderà splendida nel giorno del suo matrimonio. Realizzato l’abito si passerà alla serie di accessori da sposa da abbinare per completare lo stile desiderato.

Inevitabilmente sorge il dilemma se indossare gioielli e, in tal caso, quale tipo di gioielli sono indicati per la sposa. Ovviamente la fede nuziale rimane l’unico punto fermo da cui partire e quindi, sicuramente, non indossare altri anelli. I gioielli per la sposa, che nell’immaginario collettivo è una creatura pura e di eterea bellezza, non devono essere eccessivi e troppo evidenti.

Al contrario nell’antichità la sposa, durante il matrimonio, esibiva i gioielli più pregiati di famiglia ostentando l’appartenenza ai più alti strati sociali. Non potevano assolutamente mancare le perle che simboleggiavano l’amore, la bellezza e la fecondità.

Le perle come i diamanti restano tutt’ora i gioielli preferiti dalle spose, proprio per la loro preziosa eleganza. Nell’abbinare questi importanti accessori molto dipende dal modello del vestito da sposa, ma in ogni caso la regola base da rispettare è la sobrietà.

Gli orecchini, dopo le fedi, sono il gioiello più importante perché incorniciano il volto facendolo risplendere. Il pendente è sconsigliato se si vuole indossare insieme ad un collier, che dovrà essere anch’esso sobrio e delicato, magari una sottile catenina d’oro bianco con un punto luce.

Gli stilisti dell’Alta Moda Sposa con la loro fervida creatività riescono a realizzare davvero ogni più recondito desiderio della sposa. Per chi ha sempre sognato di indossare nel giorno delle sue nozze una meravigliosa collana di diamanti di fine ottocento, vedrà realizzato il suo sogno.

Anna Tumas, l’artista delle spose, sfogliando un libro di antichi monili, ha colto l’ispirazione per disegnare un incantevole modello appartenente alla Collezione Orchidea. Realizzato da sarte e ricamatrici del suo atelier di vestiti da sposa a Roma, riproduce fedelmente nel seducente decolté quel favoloso gioiello del 1880.

Commenti

commenti